How to taste in Italy wonderful flavours and not go bankrupt? Our answer to crisis - the smart choice. Guide (car + enterpreter) accompanies you. Project don't makes the advertising, don't take $ from suppliers of goods and services. Blogger makes his personal opinion and acts for your interests

lunedì 9 luglio 2018

Bocuse d'Or e Gourmet Expoforum 2018 a Torino | "Золотой Бокюз 2018" в Турине

 https://mondodivinoit.blogspot.com/2018/07/bocuse-dor-e-expoforum-2018-torino.html#rus
Russian
Da un idea di Paul Bocuse, nel 1987, nasce questo concorso pensato come un vero e proprio evento sportivo. Riunire ventiquattro cuochi che, davanti ad un pubblico di spettatori, in un determinato tempo, devono realizzare piatti gastronomici. Le preparazioni verranno poi giudicate da una giuria, composta dai più noti Chef a livello mondiale.

venerdì 4 maggio 2018

Produrre qualità è una scelta. Il vino di Ca’d’Abruzzo

 "...terra fertile della spiga di Cecere, ancor più di uva..." Così Ovidio descriveva la sua terra d'Abruzzo, a dimostrare dell'antico rapporto che lega la vite a questa verde terra.

Come produzione di vino meno nota di altre regioni italiane, l’Abruzzo rappresenta una delle zone storicamente più vocate alla coltivazione della vite. Oltretutto negli ultimi anni ha fatto un vero e proprio salto di qualità, tanto che oggi i vini abruzzesi sono apprezzati dal mercato nazionale ed internazionale.

Da un' idea di un imprenditore russo, appassionato di vini, e grazie ad una buona politica locale nasce pochi anni fa a Fara Filiorum Petri in provincia di Chieti, una super cantina che raccoglie la produzione di uva da vino locale guidando i produttori del posto nell’allevamento delle viti e vinificando in purezza il loro prodotto utilizzando al minimo i solfiti.

venerdì 6 aprile 2018

46esima Sagra delle Focaccette Megli-Recco 2018

 https://mondodivinoit.blogspot.com/2018/04/sagra-delle-focaccette-megli-recco.html#rus
Russian
Concedersi una vacanza sulla riviera ligure e non gustare un fritto misto o un piatto di pesce cucinato in modo tradizionale è un "delitto". Ci sono però persone che, come noi, oltre al pesce fresco cercano altre particolarità della cucina ligure, ad esempio la conosciutissima e rinomata focaccia. Questa volta però ne cerchiamo una in particolare, una focaccia che ha reso popolare la citta sopra di Recco Megli.

Della conosciutissima focaccia di Recco c'è poco da dire, ricordo che è ottenuta da un impasto di acqua e farina, condita con formaggio fresco e cotta in forno. In origine si usava la Prescinseua, oggi per motivi di scarsa produzione di questo tipico formaggio ligure e per praticità, lo Stracchino e la Crescenza lo sostituiscono egregiamente.
Il lungo mare di Recco

La focaccia di Recco

La spiaggia


Una via del centro

Sul frangiflutti

Ecco Megli


venerdì 2 marzo 2018

Bagna Cauda piemontese: una storia di contrabbando e di una deliziosa salsa

 https://mondodivinoit.blogspot.com/2018/02/bagna-cauda-piemontese.html#rus
Russian
Della Bagna Cauda, tradotto dal piemontese, Salsa Calda, oramai tutti sappiamo tutto, quindi giusto un accenno per rinverdire le nostre conoscenze.
C'è da chiedersi come le acciughe siano arrivate, diffuse e utilizzate nella cucina piemontese. Si racconta che molti commercianti di sale per evitare i dazi su questo bene prezioso, mettessero nell'ultimo strato del barile di sale le acciughe sotto sale per ingannare i controllori.

 Rendendosi poi conto che anche questo prodotto poteva essere venduto con un buon guadagno, molti per evitare i rischi del contrabbando del sale, si dedicarono al commercio delle acciughe, diffondendo questi pesci azzurri in tutto il Piemonte.

Ecco perchè alcune delle ricette piemontesi hanno come base l'acciuga, tra queste appunto la Bagna Cauda.

domenica 4 febbraio 2018

A qualcuno piace caldo: una salsa agro-dolce con Habanero

 https://mondodivinoit.blogspot.com/2018/02/salsa-habanero.html#rus
Russian
Habanero... L'ho piantato, l'ho cresciuto, l'ho cucinato e io lo mangerò. La salsa agro-dolce con Habanero in inverno scalda molto bene. Tra le ricette ha vinto quella del Bengala. Una manciata di peperoni Habanero rosso, 3 spicchi d'aglio, 2 mandarini, 1 cipolla dolce, 50 grammi di zenzero, 30 g di salsa di soia, 30 g di olio d'oliva, 20 g di aceto di vino, 1 cucchiaio di zucchero, 1/2 cucchiaino di sale. Frullare tutto, far bollire per 10 minuti, versare in bottiglie. Piccantissima, densa, fantastica. Ve la raccomando!

P.S. Attenzione! L'Habanero è il peperone piu piccante al mondo. Usate i guanti per pulirlo. Tanti cari saluti a nostri amici che adesso sono in India.

sabato 23 dicembre 2017

Piatto natalizio. Anguilla allo spiedo

Anguilla o Capitone? Il Capitone è l’anguilla adulta femmina. Raggiunge dimensioni notevoli rispetto al maschio. È consumata prevalentemente nel periodo natalizio fritta o in carpione, ma in alcune zone dell’Italia viene consumata durante tutto l’anno.

Anni fa era un prodotto economico, oggi raggiunge prezzi da 28 a 45 euro al chilo in pescheria, già pronta in gastronomia vi lascio immaginare a quanto arriva. In alternativa alle solite preparazioni, la voglio preparare in modo un po’ particolare. Cotta allo spiedo e insaporita da una salsa costituita da vodka (3 cucc.), salsa di soia (3 cucc.) e zucchero (3 cucchiaini).

martedì 10 ottobre 2017

La visita al Frantoio Venturino Bartolomeo a Diano San Pietro (Liguria). Olive taggiasche piccole ma grandi

Alcuni esempi della produzione del Frantoio Venturino
Sulla  Riviera ligure di Ponente ci siamo stati diverse volte e di specialità liguri ne abbiamo parlato spesso. Le particolarità climatiche di questa zona permettono lo sviluppo di  prodotti molto apprezzati e particolari, uno tra questi lo possiamo definire unico al mondo.

In Liguria si sta bene, ma dopo un po’di dolce far niente il desiderio di muoversi per approfondire aspetti della gastronomia locale si fa sentire, ed essendo in provincia di Imperia perché non approfondire la conoscenza di una “piccola” eccellenza della cultura agroalimentare ligure?

Piccola ma allo stesso tempo grande per le sue proprietà. Prendendo l'aperitivo in Liguria non manca mai tra gli stuzzichini offerti e spesso è componente di diversi piatti della tradizione ligure. Vanta 1300 anni di storia, il culmine lo raggiunge dando vita ad un olio extravergine delicato e fruttato a bassa acidità, è l’oliva Taggiasca. Prende il nome Taggiasca dal suo luogo di origine, Taggia, dove è stata introdotta dai monaci dell’ordine dei Colombani provenienti dalla Provenza.

giovedì 21 settembre 2017

A tavola con Antony — campione del mondo 1997 | За столом с Энтони - чемпионом мира 1997 г.

Uno dei riconoscimenti
 https://mondodivinoit.blogspot.com/2017/09/a-tavola-con-antony-campione-del-mondo.html#rus
Russian
Pochi ingredienti ben selezionati miscelati e dosati permettono di ottenere un prodotto di notevole qualità, la pizza. Quel che fa la differenza in qualità e sapore sono l’impasto (farina, acqua, lievito) e senza dubbio i tempi di lievitazione. Così come la conosciamo noi è nata nel lontano 1889 quando il cuoco napoletano Raffaele Esposito creò la pizza Margherita in onore della Regina Margherita di Savoia.

Anni addietro si faceva in fretta a dire “mangiamo una pizza” la scelta ricadeva tra chi la cuoceva nel forno a legna o elettrico e almeno a Torino tra chi la serviva al padellino o al mattone. Oggi la pizza non è più un cibo “povero” ma gustoso, è diventata un vero mito gastronomico coinvolgendo rinomati chef e mastri pizzaioli nel valorizzare ancor di più questo prodotto.

Avete mai sentito parlare di campionati mondiali di pizza? La pizza preparata da uno di questi mastri pizzaioli è effettivamente migliore di quella che possiamo gustare nella nostra abituale pizzeria o nella pizzeria consigliata dall’amico? Una pizza che ha ottenuto un riconoscimento a livello mondiale ce la possiamo permettere?

sabato 9 settembre 2017

Le "delusioni" delle Cinque Terre

La Spezia, piazza Garibaldi
A volte le aspettative non hanno riscontro nella realtà, se i diretti interessati siamo noi ce ne facciamo una ragione e tiriamo avanti, ma se vengono coinvolte terze persone ci dispiace ancora di più. 

Durante la nostra visita alle Cinque Terre, da Porto Venere, passando dal Golfo dei Poeti, per arrivare a Monterosso abbiamo avuto modo di ammirare esempi di architettura, scorci naturalistici davvero interessanti, e di addentrarci nella ricettività turistica. Ma la ricettività turistica è davvero come ci viene descritta? Come guida e conduttore di WGG alcuni esempi di ricettività li ho voluti verificare personalmente.

mercoledì 30 agosto 2017

Cinque Terre. Vernazza sorprende i viaggiatori affamati

Il suo nome ci ricorda un vino, ed è uno dei borghi più belli d'Italia, scopriamolo insieme.

Il borgo sorge su di un piccolo promontorio che si inserisce nel mare, siamo nelle Cinque Terre- inserite come patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1997 - Riviera Ligure orientale in provincia di La Spezia, precisamente a Vernazza. 

Senza nulla togliere agli altri borghi delle Cinque Terre, Vernazza con poco più di 800 abitanti è considerato uno dei più belli e caratteristici borghi d’Italia, grazie anche all’insenatura naturale che rende il suo porticciolo un sicuro approdo fin dai tempi delle Repubbliche Marinare.

giovedì 17 agosto 2017

Mangiare bene aiutando il nostro prossimo. 51^ Sagra delle Costine a San Bartolomeo al Mare | Хороший ужин как помощь ближнему. 51-й Фестиваль Свиных Рёбрышек в Лигурии

 http://mondodivinoit.blogspot.com/2017/04/fiori-eduli-in-cucina.html#rus
Russian
Mangiando bene si può aiutare il nostro prossimo. Come? Vediamo insieme la ricetta vincente.

La tradizionale “Sagra delle Costine alla Brace” ha inizio. È il 4 agosto 2017, per tre serate i palati dei turisti, dei locali e di chi di passaggio è attirato ed incuriosito dalla locandina, saranno deliziati dalle costine alla brace e da diversi piatti tipici della Riviera Ligure di Ponente.